Articoli


Clicca per ingrandire

Il Feng Shui (fen sciuei) è un’antichissima arte di vivere, di origine cinese, che studia la migliore armonizzazione dell’uomo con l’ambiente, di vita e di lavoro. E’ un po’ quella che noi occidentali chiamiamo ergonomia, ma è molto più complessa, in quanto comprende tradizione, filosofia, religione, medicina, persino rituali.

Alla base del Feng Shui (letteralmente: vento acqua) vi è il concetto di energia che fa capo alle forze naturali della terra. Il Feng Shui è la giusta canalizzazione delle due forze naturali di vento e acqua secondo l’energia cosmica chiamata Ch’i dai cinesi. Il vento rappresenta lo yang, energia attiva o principio maschile, l’acqua lo yin, principio passivo e femminile. Yang e yin sono espressione di un equilibrio tra due elementi opposti e complementari. Ma non esiste nulla che sia solo yang o solo yin. Ogni cosa e ogni essere sono in prevalenza yang o yin, ma possiedono anche aspetti di segno contrario e complementare.

Il Ch’i fluisce attraverso tutte le cose: l’acqua di un torrente o del mare, gli alberi, persino i mobili della casa o del luogo di lavoro. E’ la fonte di benessere per l’uomo. Quindi, secondo questa disciplina, deve essere in grado di entrare e circolare negli ambienti, come avviene nel mondo naturale. Un corridoio troppo lungo, per esempio, crea, secondo il Feng Shui, una accelerazione energetica negativa, come un accumulo eccessivo di oggetti inutilizzati contrasta la circolazione energetica.

Secondo il Feng Shui sono cinque gli elementi di vita fondamentali: legno, fuoco, terra, metallo e acqua. Ogni elemento condiziona il successivo (per esempio il legno alimenta il fuoco). Quando in un ambiente i vari elementi sono in armonia, si crea un flusso vitale di energia e sono realizzate condizioni di benessere.

Ecco alcuni principi di Feng Shui applicato.

Edifici di vita e di lavoro: la conformazione e l’aspetto del paesaggio non devono subire modifiche tali da disturbare il libero corso dell’energia. Il sito ideale è protetto a nord dai monti. Ai lati o in basso scorre un tranquillo corso d’acqua, che magari confluisce in una sereno laghetto. Ciò corrisponde, peraltro, ad una valutazione scientifica: protezione dal vento e presenza dell’acqua, che porta benefici fisici e psichici.

Il terreno non deve essere soggetto ad influenze negative: le “frecce segrete”. Frecce segrete sono in genere quegli interventi dell’uomo, come una strada con l’asse che va a interferire con l’edificio (presenza di una curva). Le frecce segrete sono neutralizzabili con adatte protezioni, come una fila di alberi, un muro, una fontana.

Un edificio capta energia soprattutto attraverso la porta d’ingresso, che deve essere libera da ostacoli. Il cortile va cintato con un muro di altezza superiore alla statura di un uomo, ad evitare sguardi indiscreti, eventualmente carichi di energia negativa.

Le finestre (le più energetiche sono rivolte ad Est) devono offrire un panorama piacevole e nel contempo non devono presentare frecce segrete.

In entrata vanno previsti i locali di ricevimento o di svago (preferibilmente con orientamento a Sud); all’interno le zone intime o riservate.

Chi è seduto deve vedere la porta d’ingresso (si deve sentire protetto).

I mobili metallici perturbano il campo magnetico naturale, quindi vanno evitati.

Nei locali di riposo non devono esserci impianti elettrici attivi, in quanto il campo elettromagnetico perturbante può disturbare il sonno (un disgiuntore elettrico da attivare di notte può eliminare il problema).

L’emblema della fortuna è per il Feng Shui l’acqua. Se l’edificio non si trova lungo un corso d’acqua, si può sopperire con una fontana: l’acqua, cadendo, genera ioni negativi che aumentano il Ch’i del luogo. Una cascata naturale è il massimo.

Le piante sono anch’esse positive: quelle sempreverdi sono simbolo di longevità. A Nord i bambù.

Le pietre possono contribuire all’equilibrio energetico del sito. Anche altre culture riconoscono gli effetti benefici della litopuntura (infissione di pietre nel terreno).

Seleziona il Social Network in cui vuoi condividere la pagina:

Grazie per il tuo apprezzamento :)

La tua valutazione ci permette di fornire informazioni sempre più approfondite.